Corso di Kendo

Kendo tradotto letteralmente significa "Via della spada" dalla combinazione dei due ideogrammi Ken "spada" e Do "Via". Il Kendo ha radici antichissime e deriva strettamente dalle Ryu (scuole) di spada antiche riunite in tempi recenti, sotto la guida della federazione giapponese di kendo, in uno studio moderno che racchiude l'essenza dello ZEN e del Bushido (arte della guerra giapponese). Si può riassumere il kendo come una scherma con la spada giapponese in cui, ai fini dell'allenamento, si è sostituita la spada autentica (KATANA) con lo SHINAI, una sorta di bastone composto da quattro stecche di bambù tenute insieme da parti accessorie in cuoio. Le caratteristiche di questa spada in bambù fanno sì che il kendo possa prevedere contatto totale nella massima sicurezza grazie appunto alla flessibilità dello shinai ed alle protezioni che coprono il corpo dei praticanti. Il Kendo è un'arte marziale di origini molto antiche, codificato nella forma attuale durante l'era Meiji (1868-1911). Le tecniche del Kendo quali noi le conosciamo oggi risalgono agli antichi metodi del KEN-JUTSU, o combattimento con la spada. I guerrieri giapponesi attribuivano un'importanza capitale al maneggio delle armi; esse erano un mezzo per servire e difendere l'onore del loro signore o del loro Maestro. Le tecniche del KEN-JUTSU comportavano diversi fendenti e stoccate miranti ad abbattere l'avversario il più rapidamente possibile. Attraverso un'evoluzione morale e filosofica, questa disciplina, da cruda e spietata

tecnica per uccidere, è diventata il Kendo, una Via per la ricerca di se stessi oltre che un'ottima attività fisica per lo sviluppo dell'energia (KI) dell'individuo. Attualmente il kendo si può sintetizzare come una disciplina "etico-sportiva", in cui cioè l'aspetto agonistico non è prioritario, bensì subordinato a principi etici quali rispetto, cortesia, lealtà, correttezza, e filosofici attraverso lo stretto legame con lo disciplina ZEN. Questi elementi la rendono adatta ad essere intrapresa da chiunque ed a qualsiasi età, in virtù dei suoi canoni di sicurezza e dinamica eleganza è senz'altro indicata anche per i giovani, i bambini e le donne. Citando infine l'ideale del Kendo definito dalla ZEN NIPPON KENDO RENMEI (Federazione di Kendo Giapponese) possiamo dire che il Kendo "è una via per la formazione dell'essere umano, attraverso la pratica e lo studio dei principi della spada giapponese". Assistendo al duello tra due Maestri si può restare impressionati nel vedere che il loro combattimento non è fatica fisica ma confronto tra cuore e cuore, tra spirito e spirito.

 
IL MAESTRO
 
Richiedi la tua lezione di prova
 
Le Risposte alle Domande Frequenti
 
SCARICA GLI ORARI IN PDF
 
Torna al menu arti marziali
  •  

     

     

  •  

     

     

  •  

     

     

  •  

     

     

  •